Questo sito utilizza cookie tecnici per scopi di analisi dei navigatori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni, o per modificare le preferenze leggi le Condizioni d'Uso.

Archivio Progetti India

La Leda Mathaji School è un servizio di assistenza scolastica per bambini indigenti della città di Rishikesh, nell'Uttarakhand, uno degli stati federati della repubblica indiana.
Il protagonista del progetto è Chandru Nariani, appartenente alla comunità Sikh del Neermal Ashram di Rishikesh. Chandru ha donato, ormai molti anni fa, tutti i suoi averi all’ashram, luogo di meditazione e romitaggio nel quale e per il quale vive.
Nel 2005, dopo aver ricevuto una cospicua eredità, in accordo con l’ashram, ha acquistato uno stabile a tre piani dove, sempre con il permesso dell’ashram stesso, ha installato la Leda Mathaji School, cioè un servizio di dopo scuola dove i bimbi possono anche abitare durante la settimana, ritornando alle proprie famiglie durante il weekend. Il servizio è dato gratuitamente alle famiglie che ne fanno richiesta, secondo le possibilità di accoglienza della struttura stessa.

 

In alcuni villaggi nel distretto di Kancheepuram, vicino alla capitale del Tamil Nadu, sono presenti molte famiglie fuori casta, meglio denominate come intoccabili (dalit).

Per i figli di queste famiglie è molto difficile ricevere un'educazione in quanto vengono discriminati e non viene riconosciuto loro nemmeno un minimo di educazione.

Una buona istruzione scolastica in India è affidata alla scuole private. I costi sono onerosi e le famiglie dalit non possono permettersi di mandare a scuola i loro figli che sono costretti, invece, ad iniziare a lavorare molto presto per incrementare il reddito familiare.


In molti slum della città di Madurai, i bambini vivono in famiglie in condizioni economiche decisamente precarie. Per questo motivo molto spesso sono obbligati a cominciare a lavorare in piena infanzia, senza poter frequentare nemmeno i corsi di scuola elementare. Questo li lascerà per tutta la vita in una situazione di emarginazione, senza via d’uscita. A questa gravissima piaga sociale, la nostra struttura locale vuole porre rimedio, impegnando le donazioni raccolte in Italia per inserire e seguire nel loro processo scolastico i bambini più bisognosi.

In tutta l’India il microcredito, verso gruppi sociali deboli, è molto popolare.

L’impellente bisogno di credito delle persone più povere, è legato drammaticamente alla loro sopravvivenza. E proprio per questa ragione, spesso ci si rivolge a degli strozzini, dai quali poi non ci si riesce più a liberare.

In tutto il paese il microcredito, sia istituzionale che sostenuto da organizzazioni umanitarie nazionali e internazionali, si basa su prestiti da rimborsare con tassi di interesse molto alti per gli standard europei. Normalmente un prestito viene concesso con un tasso di interesse minimo del 50% calcolato su base annua, che è (sembrerà strano) molto inferiore alle richieste degli strozzini.

L'associazione PARD (People’s Association for Rural Development) è uno dei partner di UnAltroMondo per la gestione dei progetti nelle aree rurali intorno alla città di Madurai nello stato del Tamil Nadu (Sud dell' India).
I progetti di PARD che sosteniamo sono sostanzialmente due:
- sostegno scolastico a distanza di bambini indigenti
- microcredito a favore dei gruppi di auto-aiuto tra donne per attività agricole e artigianali
Il presente progetto si riferisce ad un intervento di manutenzione straordinaria ad una emittente radio gestita dalla PARD.

Sostienici adesso

Clicca qui per effettuare una

  

Newsletter

Per essere sempre informato
sulle attività e sui progetti di
UnAltroMondo Onlus

  

Ultimi aggiornamenti

Un GRAZIE di cuore 
a chi ha scelto 
di devolvere i
l 5 x 1000
dell'anno 2015
alla nostra associazione
consentendoci di 
ricevere 15.124,29 Euro
per sostenere i nostri progetti !