Questo sito utilizza cookie tecnici per scopi di analisi dei navigatori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni, o per modificare le preferenze leggi le Condizioni d'Uso.

Campo di lavoro in Mali 2013

Dal 2007 UnAltroMondo Onlus organizza ogni anno dei campi di lavoro estivi in due quartieri periferici di Bamako, la capitale del Mali. Nonostante l'incerta situazione politica, anche nei mesi di agosto 2012 e 2013 è stato possibile formare un gruppo per uno dei quartieri (Kalaban Coura), dato che Bamako si trova molto lontana dai luoghi interessati da interventi militari e attacchi terroristici. Dal 2011 è inoltre possibile effettuare soggiorni individuali.

Luogo: Banconi e Kalaban Coura, quartieri periferici di Bamako, capitale del Mali

Campo collettivo: 1 - 2 gruppi da max.  10 volontari  nel mese di agosto

Soggiorni individuali: partenze singole, durata 2 o più settimane da luglio a settembre e a partire dal 4 dicembre 2013


Responsabili da contattare:
Alessandra  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ernestina    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Hilde          Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.     (per i soggiorni individuali)


 

PRESENTAZIONE

CONCLUSO IL CAMPO DI LAVORO  IN MALI 2013

Grande soddisfazione per i "campisti" 2013. In 10 tra veterani e chi alla prima esperienza in Africa, con la collaborazione di tutti i bambini del corso estivo svoltosi  nel quartiere di Kalaban Coura, e l'aiuto di alcuni volontari locali, si sono lanciati in un'impresa straordinaria considerato il tempo di solo due settimane a disposizione: una sfilata pubblica dei paesi africani rappresentati dagli stessi bambini, con tanto di presenza delle autorità scolastiche e di quartiere, della televisione maliana, e una piazza piena di spettatori.

L'Africa come filo conduttore delle lezioni del mattino (quest'anno quasi 300 bambini suddivisi in 6 classi) e delle attività artistico-creative del pomeriggio, prove serali, ritocchi e aggiustamenti (come la sostituzione di attori e testi, lo scambio di sceno- e coreografie all'ultimo momento) e molto lavoro straordinario hanno permesso di dare luce ad uno spettacolo divertente e nello stesso tempo istruttivo: la rassegna dei 54 paesi africani con esibizione di bandiere, costumi tradizionali e caratteristiche di ciascun stato attraverso i suoi prodotti agricoli e commerciali, la sua fauna, le sue eredità storiche, le sue popolazioni, con una partecipazione straordinaria ed entusiastica da parte di tutti i bambini coinvolti, rivelatisi eccezionali presentatori e interpreti. Per vedere il reportage televisivo  clicca qui.

Nonostante l'impegno e il tempo dedicato a questo progetto, è stato possibile effettuare anche alcune escursioni per visitare altri quartieri e un villaggio tipico maliano, e partecipare come di consueto alla coppa dell'amicizia Mali-Italia organizzata ogni anno nel quartiere di Banconi e giunta ora alla 7a edizione.





















 

COS'E' UN CAMPO DI LAVORO?
Un'occasione per vivere diversamente le proprie vacanze, imparando qualcosa e dando una mano ad altri. Una valida opportunità per combinare due elementi fondamentali alla crescita personale di ciascun individuo: la solidarietà e l'esperienza interculturale.

La solidarietà perché attraverso un campo si ha la possibilità di aiutare gruppi umani che si sono già organizzati per trovare soluzioni ai problemi che vivono quotidianamente ma che non dispongono di grandi risorse economiche.

L'esperienza interculturale perché il campo di lavoro è un'ottima occasione per condividere momenti di vita con persone di un mondo molto diverso dal nostro. La condivisione della semplice quotidianità e la realizzazione di attività comuni portano inevitabilmente ad un confronto di culture e di abitudini che solo in circostanze come queste creano un vero e proprio scambio di conoscenze.

Qualità necessarie: buona capacità di adattamento al clima, alle abitudini, a condizioni abitative semplici e spartane, avere spirito di gruppo, umiltà, buona conoscenza del francese per le attività con i bambini e i giovani. E' molto utile avere avuto esperienze di insegnamento o allenamento sportivo con bambini e ragazzi.

Conoscenza del francese: è raccomandata una conoscenza di base del francese ma non è obbligatoria. Conoscere questa lingua vi permetterà di avere un contatto più diretto e profondo con i volontari maliani e la popolazione locale. Chi non conosce il francese potrà dare una mano soprattutto nelle attività di animazione e in quelle sportive, o affiancare un altro volontario in classe.

Altri requisiti: partecipazione ad almeno due incontri di formazione prima dell'iscrizione e ad uno di consolidamento del gruppo a giugno.
 

Perché partecipare?

Per conoscere da vicino i progetti di UnAltroMondo ONLUS in Mali, per sentirsi utili alla comunità locale, per avere scambi culturali e umani, per vivere in comunità durante il vostro soggiorno con i relativi vantaggi e svantaggi che questo comporta.

Tenetepresenteche non è un soggiornoturistico, che non andatelà per cambiareilloromondoné per imporreilvostromododivivere e diagire, e se avetepreconcettisull'Africa e sulsuosviluppoèmegliochelilasciate a casa per esserepiùliberi e godervidipiùquestaesperienza.

Quandosarete in Mali èessenzialerispettaregliusi e i costumilocaliche vi verrannospiegati. Essere un volontarionelsensopiùampiodellaparolaèamareillavoro e la vita digruppo. Rispettare i principi e i metodidilavorodell'associazioneèobbligatorio; se questo non succederàl'associazionepuòdecideredi non volervipiùnelcampo.

 


 

Newsletter

Per essere sempre informato
sulle attività e sui progetti di
UnAltroMondo Onlus